La sede del CPIA 4 Roma è in un edificio di raro ed elevato pregio architettonico. Progettato nel Ventennio Fascista, come restyling ed ampliamento di un precedente edificio di fine XIX secolo, fu ultimato nel 1934, per essere destinato ad edificio scolastico con strumenti tecnologici all'avanguardia. L'edificio si distingue con stilemi propri dell'Architettura Razionalista Italiana, in un linguaggio allegorico-espressionista. Fra i vari elementi, sia di facciata, sia degli spazi interni, emergono diversi infissi circolari ed un alto zoccolo perimetrale, estrinseche metafore fuori scala di oblò e scafi delle navi che Luigi Amedeo di Savoia, Duca degli Abruzzi ed ammiraglio, utilizzava nelle spedizioni che lo hanno reso celebre nel mondo, per esplorare ed apprendere su luoghi e civiltà sconosciuti. (Paolo Gioffreda)

Foto della situazione attuale (incluso quindi il piano sopraelevato degli Anni '70).
Foto storica (1920), prima del restyling avvenuto nel 1934.
Dipinto di Luigi di Savoia, Duca degli Abruzzi.